images
Dove eravamo rimasti? Ah sì ecco: alle formiche, che ritrovano sempre la strada di casa, contrariamente a noi umani che invece, vedi Hansel e Grethel, abbiamo in proposito qualche difficoltà.
Noi umani siamo costretti a tracciare il territorio, con sassolini che brillano sotto luce riflessa o con briciole di pane che sistematicamente gli uccellini se le beccano e…ci perdiamo.
Ebbene sì: questo è il rischio che corriamo ogni volta che dobbiamo ritrovare la strada di casa.
Le formiche invece, bontà loro, vanno spedite e sicure dal rifugio al mondo e viceversa e ritrovano sempre la strada.
Non è che non abbiano bisogno di segnali, è soltanto che i loro sono indelebili e li ritrovano sempre, anche dopo una tempesta di mare: un attimo di sconcerto, di sbigottimento in cui le vedi correre in circolo in maniera scomposta disordinata e confusa ma dura giusto un attimo ed è l’ unico panico e incertezza che le si possa attribuire: subito dopo ritorna l’ ordine nella bella comunità, riprendono la fila ordinata verso casa.

Lo scienziato: la società delle formiche è un esempio di società perfetta nel senso che non si registrano episodi di suicidio, di soverchiamento di alcuni elementi a scapito di altri, non ci sono alcolisti nè drogati. La percentuale di rapine da parte di membri della società è nulla e anche quella degli omicidi è un insieme vuoto. Si può concludere che, essendo una comunità in cui ogni membro conosce il suo compito e lo esegue senza fare tante storie per tutta la sua esistenza(salvo incidenti tipo finire sotto il piede di un elefante), la comunità delle formiche è una società perfetta.

Ma di chi è il merito, o la colpa a seconda dei punti di vista, di questa cosa semplice e prodigiosa al tempo stesso?
La domanda a questo punto è inevitabile. Lo scienziato però su questo è abbastanza evasivo.
Pare c’entri il sistema nervoso, il modo in cui è stato concepito nella notte dei tempi: le formiche sono dotate di un sistema nervoso molto semplice, un tubo che dal cervello percorre tutto il corpo come un filo elettrico che consente alle formiche di dare solo risposte binarie, del tipo si/no per intenderci, alle poche domande che la vita le costringe a farsi. Il sistema nervoso di noi umani invece si è specializzato, non un semplice e comunissimo tubo percorso da cariche elettriche ma una complicazione di milioni e miliardi di piccole connessioni grazie alle quali( o per colpa, dipende dai punti di vista) possono prendere vita vicende piuttosto complesse.
Come dire: non sempre la complessità coincide con la perfezione.
La spiegazione dello scienziato non ci convince del tutto.